ClickCease
Resi gratuiti
Garanzia 24 mesi
Pagamenti sicuri
Spedizioni rapide in 24/48h
Resi gratuiti
Garanzia 24 mesi
Pagamenti sicuri
Spedizioni rapide in 24/48h

È possibile ricaricare un toner o una cartuccia esausta (scarica-finita)?

Home » L'esperto risponde » È possibile ricaricare un toner o una cartuccia esausta (scarica-finita)?
È possibile ricaricare un toner o una cartuccia esausta (scarica-finita)?

La risposta a questa domanda non pone particolari problemi: ricaricare una cartuccia che risulta esausta è assolutamente possibile.

Sono numerosi i vantaggi che derivano dall’utilizzare cartucce rigenerate, anche se è importante specificare fin da subito che non tutte le stampanti accettano questo tipo di cartucce.

Rispetto a quanto si credeva fino a qualche anno fa, i nuovi modelli di cartucce rigenerate, ossia cartucce originali che sono state nuovamente riempite, non comportano alcun danno per le stampanti.

Se si sceglie di procedere con la ricarica, dopo un’accurata pulizia, delle proprie cartucce, si sta compiendo una scelta responsabile e conveniente. Tuttavia, è fondamentale affidarsi ad un professionista, come si vedrà nei paragrafi successivi.

Quali sono i pro di ricaricare una cartuccia o un toner esausti?

Esistono moltissimi vantaggi correlati al ricaricare le proprie cartucce esauste. Non a caso, in un periodo in cui la consapevolezza riguardo al ruolo che l’essere umano gioca nei confronti dell’ambiente aumenta sempre più, elementi come questi non possono affatto rimanere in disparte.

A tutti gli effetti, ricaricare le cartucce esauste non solo è possibile, bensì costituisce uno dei comportamenti responsabili che possono essere portati avanti nel quotidiano, provocando un impatto positivo grazie alle nostre scelte.

La tentazione di gettare un toner non appena risulta esausto è del resto sempre abbastanza forte, ma considerare i vantaggi che deriverebbero dal non farlo potrebbe cambiare l’approccio.

È sufficiente, dunque, pensare che ci sono altrettanti aspetti negativi. Eppure è lecito chiedersi: i vantaggi annullano gli svantaggi?

Esploriamolo all’interno dei paragrafi successivi.

Ricaricare una cartuccia: quali sono gli aspetti problematici

Se stai pensando di ricaricare le tue cartucce, anzitutto dovresti prendere in considerazione che, per quanto a prima vita appetibile e molto semplice, non si tratta di una pratica consigliata in autonomia.

L’inchiostro, infatti, è un pigmento particolarmente ricco e denso, che può finire con il causare danni reali alla tua proprietà. Se dovesse accidentalmente venire a contatto con le tue cose, non solo non è detto che tu riesca ad eliminare le macchie, ma probabilmente il costo per rimuoverle supererebbe di gran lunga il risparmio della rigenerazione della cartuccia.

Nonostante si possano prendere delle precauzioni posizionando coperture protettive sulle superfici, il secondo aspetto negativo riguarda la procedura, che ti richiederà certamente molto tempo, particolarmente se non sei competente ed è la prima volta che provi a farlo.

Ovviamente, qualora il tempo non sia un problema e tu sia sufficientemente capace, se stai cercando di risparmiare sui costi delle cartucce, questo potrebbe essere un uso efficiente del tuo tempo.

Perché affidarsi ai servizi di un professionista per ricaricare la propria cartuccia

Inoltre, i kit di ricarica possono essere complicati e soggetti ad errori o interpretazioni nella fabbricazione. Ecco perché per ricaricare le cartucce risulta decisamente consigliabile affidarsi al servizio offerto da un professionista.

Solo i professionisti che offrono un ottimo servizio sono in grado di controllare le parti non più funzionali e sostituirle quando si rende necessario.

Solo i servizi autorizzati hanno maturato la capacità di leggere e gestire le cartucce d’inchiostro moderne, che non sono affatto semplici come appaiono.

Poiché le cartucce sono ora fabbricate con maggiore complessità, anche i kit di ricarica seguono di conseguenza. Ad esempio, uno dei problemi principali che si possono riscontrare deriva dal fatto che, quando la cartuccia si svuota, il chip si imposta automaticamente su “vuoto”.

Ciò significa che alcune stampanti non accetteranno le cartucce ricaricate perché quell’impostazione rimarrà di fatto come impostazione predefinita. Inoltre, alcuni di questi chip tengono traccia delle cartucce incompatibili, prendendo nota del numero di serie univoco su ciascuna cartuccia e rendendo di fatto impossibile ogni successiva modifica.

4 Commenti. Nuovo commento

  • Vorrei ricaricare una contenitore toner per fotocopiatrice selex gr 1400 a chi la posso inviare oppure dove rivolgermi grazie

    Rispondi
    • Redazione Offertecartucce.com
      18 Febbraio 2021 12:47

      Ciao Giancarlo, provi a rivolgersi alla nostra assistenza tramite i contatti che trova sul nostro sito o via chat. Sicuramente sapranno fornirle una soluzione al suo problema.

      Lo staff di Offertecartucce.com

      Rispondi
  • Cristina Ghioni
    15 Gennaio 2022 23:03

    Avrei bisogno di ricaricare cartuccia td per stampante laser sharp al-1644

    Rispondi
    • Redazione Offertecartucce.com
      17 Gennaio 2022 10:02

      Ciao Cristina, contattaci tramite chat o telefono al numero 0776.917042 o 388.7238846, un nostro operatore sarà a tua disposizione per aiutarti nell’acquisto.

      Lo staff di Offertecartucce.com

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.
Devi accettare i termini per procedere